Informazioni in merito all’emergenza epidemiologica da Covid-19 – da ottobre 2020

Dati relativi all’evoluzione epidemiologica sul territorio comunale

Opuscolo raccomandazioni isolamento domiciliare

Informazioni per soggetto in isolamento

ARCHIVIO INFORMAZIONI SINO A SETTEMBRE 2020

 

Conto corrente per donazioni 

ARCHIVIO INFORMAZIONI SINO A SETTEMBRE 2020

AVVISO ALLA CITTADINANZA 

Al fine di dare concreta attuazione alle misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, si invita la cittadinanza, ognuno per la propria parte, ad attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal Decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6 e dai successivi Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01 marzo 2020 e dell’8 marzo 2020, nonché dalle Ordinanze del Presidente della Giunta Regionale della Regione Liguria, nn. 1,2,3,4/2020.

Con particolare riferimento ai Servizi Comunali, a tutela della salute pubblica e quindi nell’interesse di tutti, si raccomanda vivamente, per i contatti con gli uffici, di utilizzare prioritariamente i canali telefonici e telematici: mail, presentazione on-line delle pratiche, laddove possibile, prevedendo l’accesso presso gli uffici, previo appuntamento telefonico con i Servizi competenti, per comprovate ed indifferibili ragioni di necessità ed urgenza, nel caso di pratiche non risolvibili attraverso le predette modalità. Al fine di garantire l’ottimale fruizione dei servizi pubblici, è stato istituito per tutto il periodo dell’emergenza il numero di telefono 331-3180647 in grado di ricevere notifiche tramite l’applicazione “Whatsapp” (solo messaggi) al fine di consentire, anche a chi sia sprovvisto di personal computer presso il proprio domicilio, di avere un contatto telematico con i Servizi comunali, per quanto di necessità. Le richieste verranno prese in carico dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico esclusivamente in orario di servizio.

Non dubito che in questo delicato momento non verrà meno il senso di responsabilità di tutti i cittadini.

Distinti saluti.

Il Sindaco

LUIGI PIGNOCCA


09/03/2020

ATTENZIONE

Come disposto dal Presidente della Giunta Regionale con Ordinanza n. 4/2020, si informa che:

  1. Tutti gli individui che hanno fatto ingresso in Liguria dalle ore 00:00 del 24 febbraio 2020, e non vi siano residenti, provenienti dai territori della Regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro-Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Novara, Asti, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli e Alessandria, i cui spostamenti verso il territorio ligure e dal territorio ligure non siano motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o da motivi di salute, hanno l’obbligo di osservare le prescrizioni di cui all’art. 1, lett. a), b) e c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020.
  2. I predetti soggetti hanno l’obbligo di segnalare, a partire dalle ore 14,00 del 9 marzo 2020, la propria presenza in Liguria ed il relativo domicilio alla casella di posta elettronica sonoinliguria@regione.liguria.it , ovvero di darne comunicazione ai numeri telefonici 0105485767 e 0105488679 dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle 14,00 alle 16,00;
  3. Ai titolari delle strutture turistico ricettive e ai proprietari/detentori di appartamenti ammobiliati ad uso turistico della Regione Liguria di cui alla l.r. 12 novembre 2014 n. 32 è fatto divieto di ospitare soggetti nei confronti dei quali si applichino le limitazioni di cui al punto 1 della presente Ordinanza, che richiama l’art. 1 del D.P.C.M. 8 marzo 2020;

AVVISO ALLA POPOLAZIONE

 

Si invita la popolazione al rispetto delle seguenti prescrizioni di cui all’allegato 1 del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020:

Misure igienico-sanitarie:

a) lavarsi  spesso  le  mani

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento,  nei  contatti  sociali,  di   una   distanza interpersonale di almeno un metro;

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani

con le secrezioni respiratorie);

f) evitare  l’uso  promiscuo  di  bottiglie  e  bicchieri,  in particolare durante l’attività sportiva;

g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a  meno  che siano prescritti dal medico;

l) pulire le superfici con disinfettanti a  base  di  cloro  o alcol;

m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati  o se si presta assistenza a

persone malate.

 

Si ringrazia per la collaborazione.

 

Il Sindaco

Luigi Pignocca